Digita cosa stai cercando

203 esami fuori ticket

Con La pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale e conseguente entrata in vigore del Decreto Appropriatezza vi saranno per i cittadini 203 prestazioni mediche in più da pagare di tasca propria in quanto la fruizione del ticket in merito è stata limitata a condizioni piuttosto restrittive. In questi anni non si è parlato spesso di prevenzione e ora i medici dovranno stare attenti a prescrivere certi esami altrimenti saranno proprio loro a pagare di tasca propria se questi risultassero non strettamente necessari.

203 esami fuori ticket

D’ora in poi linea dura nonostante la prevenzione sia fondamentale per evitare seri problemi, ed anche maggiori esborsi per la sanità pubblica: se le analisi utili a prevenire una determinata patologia possono avere un costo non indifferente, il costo delle cure per la patologia è comunque notevolmente più elevato delle spese legate alla prevenzione.

Ovviamente il fatto di non poter usufruire del ticket porterà a un calo della prevenzione dato che alcune analisi possono arrivare a costare anche migliaia di euro.

Di seguito l’elenco delle prestazioni fuori ticket:

Prestazioni odontoiatriche

Le prestazioni odontoiatriche fuori tutela sono:

– estrazione di dente deciduo incluso;

-estrazione di dente permanente;

-estrazione di altro dente nas. incluso;

-altra estrazione chirurgica di dente;

– odontectomia nas;

– rimozione di dente incluso;

– allacciamento di dente incluso;

– germectomia;

– estrazione dentale con elevazione di lembo muco-periostale;

– ricostruzione di dente mediante otturazione fino a due superfici;

-otturazione carie;

-otturazione carie con incappucciamento indiretto della polpa;

-ricostruzione di dente mediante otturazione a tre o più superfici e/o applicazione di perno endocanalare ;

-ricostruzione di dente mediante intarsio;

– ricostruzione di dente fratturato;

– applicazione di corona;

– applicazione di corona e perno;

– inserzione di ponte fisso;

– inserzione di protesi rimovibile;

– molaggio selettivo dei denti;

– impianto di dente;

– impianto di protesi dentaria;

– terapia canalare in dente monoradicolato o pluriradicolato;

– apicectomia;

-gengivoplastica [chirurgia parodontale];

– asportazione di lesione o tessuto della gengiva ;

-levigatura delle radici;

-intervento chirurgico preprotesico;

– asportazione di lesione dentaria della;

-trattamento ortodontico con apparecchi mobili;

– trattamento ortodontico con apparecchi fissi (per anno);

-trattamento ortodontico con apparecchi ortopedico funzionali;

– riparazione di apparecchio ortodontico;

– altri interventi su denti, gengive e alveoli.

Prestazioni di radiologia diagnostica

Per quanto concerne le prestazioni di radiologia diagnostica, le condizioni che consentono la prescrizione degli interventi sono legate alla presenza di patologie oncologiche o sospetto, patologie traumatiche o complicanze post-chirurgiche.

Vediamo l’elenco delle prestazioni “incriminate”in questo settore:

– tomografia computerizzata (tc) del rachide e dello speco vertebrale;

– tomografia computerizzata (tc) dell’arto superiore;

-tomografia computerizzata (tc) dell’ arto inferiore;

-risonanza magnetica nucleare (rm) della colonna;

– risonanza magnetica nucleare (rm) muscoloscheletrica

– densitometria ossea con tecnica di assorbimento a raggi x.

Prestazioni di laboratorio e genetica

Il taglio più consistente riguarda le prestazioni di laboratorio, con l’esclusione dal ticket delle principali analisi. Possono fruire del ticket, per alcuni esami, soltanto soggetti con gravi patologie già in corso, o con sospetto di patologie gravi.

Vediamo l’elenco completo delle analisi fuori tutela:

– deossicortisolo;

– acido 5 idrossi 3 indolacetico [du];

– acido delta aminolevulinico (ala);

– ala deidrasi eritrocitaria;

– alanina aminotransferasi (alt) (gpt);

– albumina;

– aldolasi;

– alfa amilasi;

– alfa amilasi isoenzimi;

– androstanediolo glucuronide;

– aspartato aminotransferasi (ast);

– calcio totale;

– colesterolo hdl;

– colesterolo ldl;

– colesterolo totale;

– creatinchinasi (cpk o ck);

– creatinina clearance;

– ferro;

– fosfatasi acida esame obsoleto;

– fosfatasi alcalina;

– fosfatasi alcalina isoenzima osseo;

– fosfato inorganico;

-lattato deidrogenasi;

-magnesio totale;

– mioglobina;

– potassio;

– proteine;

– sodio;

– sudore;

– trigliceridi;

– urato;

– urea;

– alfa 2 antiplasmina;

– anticorpi anti microsomi (abtms);

– anti tireoperossidasi;

– antigene carboidratico;

– antigene carboidratico;

– antigene carboidratico;

– antigene carcino embrionario (cea);

– antigeni hla;

– beta tromboglobulina;

– cyfra 21-1;

– eparina;

– fenotipo rh;

– glicoproteina ricca in istidina;

– gruppo sanguigno abo e rh (d);

– ige specifiche allergologiche;

– inibitore attivatore del plasminogeno (pai i);

– tempo di protrombina (pt);

– tempo di tromboplastina parziale (ptt);

– test di aggregazione piastrinica;

– test di resistenza alla proteina c attivata;

– tipizzazione genomica (sono compresi 16 esami di tipizzazione genomica);

– tipizzazione sierologica(sono compresi 2 esami di tipizzazione sierologica);

– trombossano;

– viscosita’ ematica;

– campylobacter (sono comprese 3 tipologie di esame);

– miceti anticorpi (d.i.d.);

– miceti (lieviti) antimicogramma da coltura (m.i.c., fino a 5 antimicotici);

– salmonelle da coltura (comprende 2 tipologie di esami);

– shigelle da coltura;

-virus epatite b (comprende 2 tipologie di esami);

– virus epatite delta (hdv);

– analisi citogenetica (comprende 8 tipologie di esami);

– analisi del dna e di mutazione del dna (comprende 6 tipologie di esami);

– analisi di polimorfismi (str, vntr);

– analisi di segmenti di dna mediante sequenziamento ;

– cariotipo (comprende 7 differenti esami);

– colorazione aggiuntiva in bande (comprensiva di 10 differenti esami);

– coltura di amniociti;

– coltura di cellule di altri tessuti;

– coltura di fibroblasti;

– coltura di linee cellulari stabilizzate con virus;

– coltura di linee linfocitarie stabilizzate con virus o interleuchina;

– coltura di linfociti fetali con pha;

– coltura di linfociti periferici con pha o altri mitogeni;

– coltura di materiale abortivo;

– coltura semisolida di cellule emopoietiche bfu-e, cfu-gm, cfugemm;

– coltura di villi coriali (comprende 2 tipologie di esami);

– coltura per studio del cromosoma x a replicazione tardiva;

– conservazione di campioni di dna o di rna;

– crioconservazione in azoto liquido di colture cellulari;

– crioconservazione in azoto liquido di cellule e tessuti;

– digestione di dna con enzimi di restrizione;

– estrazione di dna o di rna;

– ibridazione con sonda molecolare;

– ibridazione in situ (4 tipologie di esami);

– ricerca mutazione;

– sintesi di oligonucleotidi;

– analisi del dna cellulare per lo studio citometrico del ciclo cellulare e della ploidia.

Dermatologia

Tagliate anche 4 prestazioni nel campo della dermatologia ed allergologia:

– esame allergologico strumentale per orticarie fisiche;

– screening allergologico per inalanti;

– test epicutanei a lettura ritardata (patch test);

– test percutanei e intracutanei a lettura immediata.

Medicina nucleare

Per quanto concerne la medicina nucleare, le seguenti prestazioni possono essere prescritte solo in presenza di gravi patologie (tumori, ischemie, malattie degenerative o cerebro-vascolari):

– tomoscintigrafia miocardica (pet) di perfusione a riposo e dopo stimolo;

– tomoscintigrafia cerebrale (pet);

– tomoscintigrafia globale corporea (pet);

– radioterapia stereotassica;

– irradiazione cutanea totale con elettroni (tsei/tsebi).

Gli altri tagli

Sono state poi tagliate diverse prestazioni nei seguenti ambiti:

– terapia fisica, terapia respiratoria, riabilitazione e procedure correlate;

– intubazioni e irrigazioni non operatorie “prevenzione odontoiatrica primaria;

– sostituzione e rimozione di sussidio terapeutico;

– altre procedure non operatorie e fisiche (immunizzazione, terapia a luce ultravioletta, rimozione protesi).